Dove mangiare a Bangkok: ristoranti, mercati, street food

Offrire una guida ai migliori ristoranti di Bangkok è sicuramente un affare complicato visto che la città offre una gamma incredibile di ristoranti di ogni genere, budget e tipologia. Oltretutto molti dei piatti più interessanti che assaggerete li troverete in ristorantini di strada, economici e apparentemente anonimi che però concentrano, magari da generazioni, tutte le loro energie in un unico speciale piatto nel quale sono diventati maestri.

Per offrire a tutti la possibilità di provare esperienze diverse e particolari abbiamo deciso di segnalarvi i nostri ristoranti e stand di cibo di strada preferiti di Bangkok, la nostra classifica dei migliori posti dove mangiare a Bangkok parte dai ristoranti di alta gamma e termina con le opzioni più economiche ma non per questo più semplici o meno imperdibili.

La nostra scelta è stata quella di segnalare locali che servono cucina thailandese il più possibile tradizionale con l’eccezione dell’ultima opzione, diciamo un bonus stravagante: un ristorantino di strada a Chinatown che serve zuppa d’anatra (piatto di influenza cinese) che ci ha letteralmente fatto impazzire e che non potevamo non citare.

Per quanto riguarda i prezzi abbiamo suddiviso in “alti” ovvero con una spesa media tra i 40 e 60 euro a testa per un pasto completo di almeno 2 portate, “medi” tra i 10 e i 20 euro a testa e bassi sotto i 10 euro a testa.

Dove mangiare a Bangkok: ristorante di alta gamma

Bo.Lan

Bo.Lan viene da molti indicato come uno dei migliori ristoranti della città che si impegna a mantenere viva la tradizione della cucina Thai più pura, proponendo molti piatti estremamente tradizionali e anche straordinarie ricette antiche fatte con ingredienti dimenticati. Una delle caratteristiche più interessanti di questo ristorante nel quartiere Sukhumvit è che gli ingredienti sono selezionati tra prodotti organici e biologici e che la ricerca della qualità si percepisce decisamente. Mangiare qui è un’esperienza particolare, almeno per noi occidentali, infatti le portate principali come da tradizione thailandese sono da dividere e i commensali devono scegliere tra una serie di menù fissi “set” (per ogni tavolata di commensali si deve scegliere uno stesso set). Ci sono set più o meno abbondanti e anche speciali set vegetariani, le soluzioni vanno da circa 1700 Baht a 2000 Baht (a testa) e coprono tutte le portate dall’antipasto al dessert, compreso un cocktail di benvenuto (non sono comprese tasse e bevande). I piatti sono ovviamente pensati per rispecchiare la stagionalità quindi saranno molto diversi anche a seconda del periodo in cui arriverete, noi ci sentiamo di celebrare senza riserve l’insalata tiepida di maiale ed erbe fresche (Laarb Moo) e un curry giallo a base di pesce locale incredibilmente saporito. Il livello di piccantezza va dal delicato all’estremo e i sapori sono quelli forti della cucina thailandese, nonostante il ristorante sia molto frequentato da una clientela internazionale. L’ambiente è uno dei più piacevoli della città, sarà l’atmosfera della tipica casa in legno thailandese che ospita il ristorante o il verde del bel giardino che lo circonda ma il Bo.lan riesce ad essere rustico ed elegante allo stesso tempo, rispettando pienamente i canoni estetici thailandesi. Il servizio è attento ma discreto, unica pecca (per un ristorante di questo calibro) l’inglese dei camerieri è un po’ carente.

Dove mangiare a Bangkok: ristorante di fascia media

Ruan Songnaree

Se cercate un ristorante che offra piatti tipici, genuini e prettamente Thai, che abbia un menù generoso e vi accolga in un ambiente piacevole e curato allora vi consigliamo questo ristorante che serve solo cucina tradizionale. Ci piace tutto di questo ristorante in piena Sukhumvit, l’atmosfera rilassata, le decorazioni creative dei piatti e i colori invitanti del cibo, carico di sapori e aromi proprio come deve essere la vera cucina thailandese. I curry e le zuppe sono serviti in porzioni abbondanti e la varietà è notevole, il piatto davvero indimenticabile tra quelli che abbiamo assaggiato però è stato il pesce gatto fritto con insalata di mango. Questo è a nostro parere il ristorante ideale per chi vuole provare a scoprire i sapori della cucina thai e cerca un ambiente accogliente e soprattutto un menù dettagliato in inglese (per capire bene cosa si ordina!). I prezzi sono decisamente ottimi per il servizio e la cucina eccellente (mangerete abbondantemente con 10 – 12 euro a testa).

Dove mangiare a Bangkok: ristoranti economico & street food

Nhong Rim Klong

Abbiamo inserito questo ristorantino/food stall per gli amanti del granchio perché fidatevi, qui si mangia in assoluto il miglior granchio di Bangkok. Questo ristorante (anche se si tratta più di una organizzatissima bancarella di street food dotata di una veranda coperta e tavolini per i clienti) è molto famosa in città e spesso troverete una fila incredibile negli orari di punta. Da tutta Bangkok vengono qui per mangiare il famoso Granchio al peperoncino, l’omelette di granchio o i noodles al granchio. I prezzi sono relativamente alti per la location, ma il granchio è considerato un cibo particolare e poi la fama del posto a fatto si che negli ultimi anni i prezzi lievitassero nonostante la clientela sia prevalentemente thai, mangerete comunque molto abbondantemente con 8 euro a testa. L’ambiente è ovviamente rustico, accomodatevi su tavoli e sgabelli di plastica e attendete con pazienza il vostro turno, non rimarrete delusi!

Kuay Tiew Trok Rong Mhoo

Uno dei piatti più spettacolari della cucina thai è senza dubbio il Tomyum Pork Noodles e in questo ristorantino senza pretese di Chinatown assaggerete quella che è a nostro parere una delle migliori della città. Semplice, corroborante, grassa, piccante e succosa questa zuppa con noodles caserecci all’uovo, carne di maiale, lime ed erbe fresche vi sorprenderà con un equilibrio di sapori ineccepibile. sprint agro del lime che nella zuppa tomyum non può mancare. Il ristorante (spartanissimo, vi avvertiamo) è specializzato in pochi piatti e serve prevalentemente questi noodles in versione dry o con brodo. Per trovarlo andate all’indirizzo che vi abbiamo dato e cercate l’unico ristorante di noodles con le insegne rosso fuoco, scoprirete che i prezzi sono eccellenti, tra i 40 e i 70 baht (meno di 2 euro!)

Nai Mao Duck Noodles

Abbiamo deciso di aggiungere alla nostra lista dei migliori ristoranti dove mangiare anche questa food stall di Chinatown che è specializzata in un piatto di origine cinese ma amatissimo dai thailandesi: l’anatra. Il piatto base è un brodo denso e forte con noodles all’uovo e fette di golosa anatra laccata arrosto. Il ristorante serve anche varianti asciutte, sempre con noodles o su riso bianco. Una volta assaggiato questo piatto delizioso lo ricorderete a vita e potrete dire che per 50 Baht (meno di 1,50 euro) in Thailandia avete mangiato una zuppa d’anatra a dir poco gourmet.

Il miglior mercato dove mangiare a Bangkok

Indy Market (il night market più particolare)

Vi abbiamo parlato di questo mercato di steet food (chiamati night market in Thailandia) nel nostro articolo dedicato ai migliori mercati della città e abbiamo voluto citarlo anche tra i migliori luoghi dove mangiare a Bangkok perché davvero se lo merita. Situato nel quartiere Chom Thong (decisamente non in zona turistica) questo è a nostro parere il paradiso dello street food thailandese e un ottimo posto dove sperimentare la cucina locale spendendo pochissimo e godendo di un’atmosfera giovane, colorata e vivace. Per poco più di 1 euro assaggerete pad thai golosi, insalate particolarissime con frutta e pesce, zuppe tradizionali, panini thailandesi decisamente inusuali o gelati al durion (il frutto che sa di formaggio e piedi sporchi per il quale i locali vanno matti). Non privatevi dell’opportunità di visitare un mercato tradizionale del cibo thai e scegliete proprio questo se volete assicurarvi un’esperienza genuina!

Crediti foto: Takeaway – CC BY-SA 3.00

Lascia un commento