Visita alla Chinatown di Bangkok, cosa vedere e cosa fare nel quartiere cinese

Se state cercando l’itinerario migliore per vedere la Chinatown di Bangkok, affidatevi a questa guida, che pone l’accento principalmente sui mercati e templi di uno degli insediamenti cinesi più grandi di tutto il sud-est asiatico: ricordatevi poi che da queste parti si mangia benissimo, sia per quel che riguarda lo street-food che per ristoranti di alta gamma!

Chinatown è uno tra i quartieri più affascinanti di Bangkok, per la sua architettura maestosa nei corsi principali e per i vicoli intricati che si nascondono alle loro spalle ma anche per il cibo particolare e i mercati affollati. Chinatown va esplorata con cura e coraggio: in questo articolo vi raccontiamo quali sono le cose da non perdere assolutamente quando visitate il quartiere cinese di Bangkok.

Questo quartiere fondato nel 1780 da mercanti cinesi che popolavano la capitale thailandese, ospita una una popolosa comunità etnica di residenti cinesi che ancora oggi mantengono vive le proprie tradizioni d’origine in un florido connubio con quelle del paese che li ha adottati tante generazioni addietro. Grazie a questo mix di culture, oggi Chinatown è diventata la meta d’eccellenza per i foodie che visitano la capitale, perché qui le due grandi cucine asiatiche di Cina e Thailandia si incontrano e danno origine a una cucina ibrida gustosissima che è ben rappresentata dall’infinita serie di ristoranti e bancarelle di street food che offrono proposte originali e deliziose… poi c’è lo shopping nei vivaci mercati e la visita dei templi. Infatti molti degli espatriati cinesi che arrivarono e si stabilirono nel paese del sorriso erano mercanti e sin dalla nascita il quartiere cinese ha avuto una fortissima impronta commerciale e ancora oggi è la sede di alcuni tra i più floridi ed interessanti mercati di tutta la regione.
Insieme alla propensione per il commercio gli immigrati cinesi hanno portato con sé la propria religione e il quartiere è costellato di interessanti templi, alcuni dei quali molto diversi da quelli tradizionali thailandesi.

Come arrivare a Chinatown

La zona di Chinatown è piuttosto centrale, inizia infatti circa 1 km a sud del Grande Palazzo Reale e del Wat Pho. La stazione MTR di riferimento per raggiungerla è quella di Hua Lamphong, che si trova a circa 15 minuti di cammino da Yaowarat Road. In alternativa potete raggiungere il quartiere molto comodamente in battello scendendo al molo n°5, ovvero quello di Rajchawongse.

Ecco cosa non dovete davvero perdere durante la vostra visita a Chinatown durante il vostro viaggio a Bangkok: si tratta di un itinerario e una guida pensati per una giornata di esplorazione.

Lista degli argomenti

Sampeng Market

Un mercato gigantesco e sempre affollatissimo dove è possibile trovare un po’ di tutto: dagli articoli per la casa, ai prodotti di bellezza fino ai giochi per bambini. É il luogo ideale anche per acquistare simpatici souvenir un po’ diversi dal solito e a prezzi davvero bassi. In questa lunga strada pedonale dedicata alle attività commerciali potrete trovare anche frutta e verdura a prezzi molto convenienti specialmente al mattino.
Questo è un mercato “classico”, se invece siete interessati ai migliori floating market di Bangkok vi rimandiamo a questo articolo.

Posizione esatta su Google Maps

Yaowarat Road

La strada principale di Chinatown è un lungo susseguirsi di palazzi storici dall’architettura particolare (chiara l’influenza cinese e lo stile coloniale). Passeggiando troverete tantissimi ristoranti interessanti (alcuni di essi anche molto rinomati) e al calar del sole vedrete che le loro insegne luminose dai mille colori renderanno la passeggiata ancora più affascinante. Lungo questa via ci sono tante farmacie tradizionali cinesi antiche e diverse rinomate gioiellerie e gold shop. Inoltre la sera lungo questo corso si svolge anche un rinomato night market tutto dedicato al cibo.

Posizione esatta su Google Maps

Wat Traimit (il tempio del Buddha Dorato)

Questo tempio bianchissimo e dalle dimensioni modeste nasconde una delle più importanti statue buddhiste di tutta la Thailandia: il Buddha Dorato che è la più grande statua in oro massiccio del mondo ed ha un immenso valore economico e spirituale. La statua realizzata in oro puro all’83% è alta 3 metri e pesa tra le 5 tonnellate, rappresenta Buddha seduto a terra con le gambe incrociate nella posizione del Bhumisparsamudra. Il tempio è intimo e dimesso, pregevolissime le decorazioni dorate e luccicanti che caratterizzano le sue pagode.

Posizione esatta su Google Maps

Chinatown Gate

Chinatown Gate è il grande portale cinese situato al centro della rotatoria Odeon ed è il punto di riferimento che segna l’entrata est di Chinatown. È stato eretto nel 1999 per commemorare il 72° compleanno del Re ed è il centro di molte celebrazioni religiose e popolari del quartiere comprese quelle del capodanno cinese.

Posizione esatta su Google Maps

Wat Mangkon Kamalawat (Dragon Flower temple)

Questo bellissimo luogo sacro è il più importante tra i templi buddisti cinesi della città, è stato fondato nel 1871 ed è il luogo perfetto per ammirare la particolarissima architettura buddista made in China in tutto il suo splendore. Lasciatevi trascinare dall’odore dell’incenso e con fare rispettoso godetevi la magia di questo affollatissimo tempio sfarzoso tra dragoni e statue dorate.

Posizione esatta su Google Maps

Tang To Kang Gold Shop

Via abbiamo già parlato delle gioiellerie specializzate in oro di Yaowarat road, ecco questa è la più antica e la più rinomata della città. È nata addirittura durante il regno di Re Rama VI e al suo interno troverete anche un piccolo museo per i visitatori. Non siete da queste parti per acquistare gioielli, lo sappiamo, ma questa è una tappa fondamentale durante una visita alla Chinatown di Bangkok.

Posizione esatta su Google Maps

Wat Chakrawat

La particolarità di questo tempio è che al suo interno sono “ospitati” (per non dire rinchiusi) dei coccodrilli. Volete sapere il perché di questa stravaganza molto poco etica? La leggenda vuole che dei coccodrilli, dopo aver aggredito alcuni monaci siano stati costretti all’interno del tempio dove ancora oggi risiedono i loro antenati. Al di là della bizzarria dei coccodrilli il Wat Chakrawat è un tempio piuttosto importante e al suo interno potrete ammirare un bellissimo stupa antico.

Posizione esatta su Google Maps

Flower Market Pak Khlong

Imperdibile mercato dedicato al commercio dei fiori! Perfetto per scatti decisamente scenografici soprattutto la mattina presto quando è al suo massimo splendore. Sappiate che probabilmente non riuscirete a lasciare il mercato senza aver acquistato una bella ghirlanda di gelsomini colorati.
Se siete interessati agli altri mercati di Bangkok non perdetevi il nostro articolo su day and night market.

Posizione esatta su Google Maps

Per approfondire